Amazon annuncia che Alexa può imitare le voci dei parenti defunti

In rapporti che sicuramente solleveranno le sopracciglia, Amazon ha annunciato una funzionalità sperimentale per il suo assistente vocale, Alex, che gli consentirà di imitare le voci dei parenti morti.

Sull’annuale Amazon Conferenza MARTEla società ha eseguito una demo in cui Alexa legge una favola della buonanotte al suo bambino usando la voce della nonna morta.

Il direttore di Amazon Alexa AI Rohit Prasad ha affermato che il film ha lo scopo di evidenziare le “qualità umane” di Alex, che sono diventate più importanti “in questi tempi di pandemia, quando così tanti di noi hanno perso qualcuno che amiamo”.

Foto Black Mirror: Stagione 3

Prasad ha aggiunto che mentre l’intelligenza artificiale non può rimuovere “il dolore della perdita”, può trasmettere i ricordi del defunto.

Amazon afferma che la sua intelligenza artificiale sarà in grado di imitare la voce di qualcuno dopo aver ascoltato solo un minuto della loro voce registrata.

Tralasciando i dettagli su come funziona questa nuova intelligenza artificiale, l’etica di uno strumento del genere è già in discussione su Internet. Dopotutto, tutto ciò che è stato l’argomento dell’episodio di Black Mirror non può essere qualcosa che la gente richiede.

Va notato che Amazon non è l’unica azienda a sperimentare l’uso dell’intelligenza artificiale per commemorare i propri cari defunti. Nel 2021, Microsoft ha brevettato uno strumento che potrebbe potenzialmente trasformare i parenti defunti in chatbot con cui gli utenti potrebbero interagire.

Ed è chiaro che la crocifissione dei morti usando la tecnologia sta diventando la norma, come si può vedere negli esempi in cui è stata utilizzata la CGI per riportare Grand Moff Tarkin Peter Cushing in Rogue One o la voce di Anthony Bourdain in un recente documentario di viaggio .

Saresti interessato all’intelligenza artificiale che imita i parenti defunti? Personalmente, preferirei di no, anche se non sembra impedire alle aziende tecnologiche di esplorare quest’area.

Matt TM Kim è l’editore di IGN News. Puoi raggiungerlo @lawoftd.

Leave a Comment