Come utilizzare la crittografia sul dispositivo di Google Password Manager

Foto di base del logo di Google

Foto: KIRILL KUDRYAVTSEV / AFP (Getty Images)

Infine, Google e altre importanti società tecnologiche lo vogliono fare a meno delle password completamente, ma fino a quel giorno, la migliore soluzione per proteggere i tuoi preziosi codici potrebbe essere Google Password Manager chiamato crittografia del dispositivo. Anche se è uscito tranquillamente prima quest’annoperché ora puoi accedere facilmente a Google Password Manager sul tuo Schermata iniziale di Androidora è il momento giusto per controllare è fuori. Disponibile per Android, iOS e Chrome, questa funzione è progettata per aiutare gli utenti a proteggere le proprie informazioni da occhi indiscreti, anche da Google.

Che cos’è la crittografia sul dispositivo?

In breve, la crittografia del dispositivo aggiunge un altro livello di protezione e privacy a Google Password Manager, offrendoti la proprietà esclusiva di una chiave di crittografia che crittografa e decrittografa il testo per la tua PW.

Per quanto riguarda crittografia, le “chiavi” sono uno strumento utilizzato per bloccare e sbloccare le informazioni. La crittografia nasconde i dati codificando il testo normale o il “testo normale” in ciò che viene chiamato “testo crittografato“, Che si presenta come una sciocchezza distorta, illeggibile. Tuttavia, queste sciocchezze possono essere ripristinate in testo leggibile utilizzando una “chiave”, che è una stringa di informazioni generata casualmente utilizzata per sbloccare la crittografia.

Google Password Manager memorizza tradizionalmente la chiave di un utente, la memorizza nell’account Google dell’utente e la utilizza per proteggere le sue password. Tuttavia, durante la crittografia su un dispositivo, la chiave dell’utente viene archiviata sul suo dispositivo reale, non sui sistemi digitali di Google. Questa funzione consente agli utenti di sbloccare le proprie password utilizzando una password di Google o una funzione di blocco dello schermo appropriata a loro scelta (PIN o impronta digitale o altro identificatore biometrico). Come Google diede, ovvero “nessuno tranne te avrà accesso alle tue password”. Questo include Google!

Perché dovresti impostare il recupero dell’account

Sicuramente puoi capire perché questa nuova funzionalità ne ha alcunee vantaggi della privacyma esistono anche alcuni potenziali svantaggi. Ad esempio, se perdi o dimentichi la tua password Google o un altro meccanismo di sicurezza associato a questa funzione, sarai ferito nel mondo. Come mai? Perché allora non avrai accesso a nessuna delle tue altre password.

Da Se c’è il rischio che ciò accada, Google consiglia vivamente di impostare alcuni metodi di recupero dell’account prima di abilitare la crittografia sul tuo dispositivo. Puoi leggere ulteriori informazioni su questi problemi nella pagina di supporto di Google per questo problema qui. Importante anche notare: una volta aggiunta la crittografia a un dispositivo, potrebbe non essere possibile rimuoverla, quindi assicurati di volerla abilitare prima di accenderla.

Come configurare la crittografia sul dispositivo di Google Password Manager

Allora come si imposta tutto? Il processo dovrebbe essere abbastanza semplice. Per Android, procedi come segue:

  • APRIRE Gestore password.
  • Fare clic su Impostazioni
  • Clic Imposta la crittografia sul dispositivo.

Dovrebbe essere così. Per Chrome, il processo è altrettanto semplice:

  • Nell’angolo in alto a destra, vai a Di più.
  • Scegliere Impostazioni.
  • Ha colpito Le password.
  • Scegliere Imposta la crittografia sul dispositivo.

Per iOS seguirai una procedura simile, ma a partire da Sito web di Google Password. Da qui basta cliccare su impostazioni e poi su “imposta”. Per saperne di più su questa nuova funzione, puoi controllare l’elenco completo di Google qui.

Un’altra cosa da tenere a mente è che non devi assolutamente fidarti di Google! Non deve essere male considerare il vero paranoico. Puoi sempre iscriverti a un altro gestore di password come Keeper o Bitwarden, e se ciò non soddisfa le tue esigenze, puoi sempre annotare le tue password su un pezzo di carta. Dopotutto, sarebbe abbastanza difficile hackerare il tuo laptop.

Leave a Comment