Due canadesi, uno con diverse identità, sono stati trovati morti nella località di Playa del Carmen

Secondo la Canadian Broadcasting Corporation, due canadesi morti sono stati scoperti con la gola tagliata in un appartamento di lusso a Playa del Carmen, in Messico.

Sebbene le identità delle vittime non siano state rilasciate, la polizia afferma che nella stanza sono state trovate diverse identità di vittime maschili e che l’uomo era ricercato con l’accusa di frode internazionale.

Le vittime sarebbero rimaste nell’area vicino a Cancun e Cozumel per diversi mesi, ma non era chiaro se fossero residenti, turisti o nascosti.

Secondo i ricorrenti, nel complesso sarebbe rimasta ferita anche una guardia di sicurezza, anche se non era chiaro se l’incidente fosse correlato ai presunti omicidi.

Sebbene la zona sia popolare tra i turisti internazionali, è conosciuta come un paradiso per i cartelli della droga, che, secondo le autorità locali, dal 2016 sono spesso cresciuti in una spirale di omicidi di circa 37 persone ogni 100.000.

A marzo, un uomo britannico è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nella sua decappottabile mentre viaggiava con sua figlia. Due canadesi sono stati uccisi in un fuoco incrociato a gennaio e turisti provenienti da Germania e India sono morti in circostanze simili a ottobre.

Leave a Comment