Gli adolescenti sono malati di prodotti con alti livelli di THC

Quando raggiunse il college, aveva seguito vari programmi di trattamento delle dipendenze. È diventato così paranoico che pensava di essere inseguito dalla mafia e che il suo college fosse una base per l’FBI, ha detto la signora Stack. Ad un certo punto, dopo essersi trasferito dal suo orfanotrofio, ha minacciato di uccidere il cane di famiglia se i suoi genitori non gli avessero dato i soldi. Sua madre in seguito ha scoperto che Johnny ha ottenuto la sua tessera medica per la marijuana quando aveva 18 anni e ha iniziato a commerciare con i bambini più piccoli.

Dopo diversi soggiorni in ospedali psichiatrici, i medici hanno scoperto che Johnny aveva un grave caso di abuso di THC, ha detto la signora Stack. Gli è stato prescritto un farmaco antipsicotico che ha aiutato, ma poi ha smesso di prenderlo. Nel 2019, Johnny è morto dopo essere saltato da un edificio di sei piani. Aveva 19 anni. Pochi giorni prima della sua morte, ha detto la signora Stack, Johnny si è scusato con lei e ha detto che l’erba aveva rovinato la sua mente e la sua vita, e ha aggiunto: “Mi dispiace e ti amo”.

Uno studio recente ha scoperto che le persone che facevano uso di marijuana avevano a maggiore probabilità pensieri, progetti ed esperimenti suicidi rispetto a coloro che non usavano affatto la droga. La signora Stack ora gestisce un’organizzazione senza scopo di lucro chiamata Gli ambasciatori di Johnny che educa la comunità sulla cannabis ad alto contenuto di THC e sui suoi effetti sul cervello degli adolescenti.

Può essere difficile determinare esattamente quanto THC entra nel cervello di qualcuno quando usa la cannabis. Questo perché il dosaggio influisce non solo sulla frequenza di utilizzo e sulla concentrazione di THC, ma anche sulla velocità con cui le sostanze chimiche entrano nel cervello. Per i vaporizzatori, la velocità di erogazione può variare in base alla base su cui viene disciolto il THC, alla potenza della batteria del dispositivo e al modo in cui il prodotto si riscalda quando viene riscaldato.

Dosi più elevate di THC lo sono piuttosto causare ansia, irrequietezza, paranoia e psicosi.

“Più giovane sei, più il tuo cervello è vulnerabile allo sviluppo di questi problemi”, ha detto il dott. Sono partiti.

I giovani hanno anche maggiori probabilità di diventare dipendenti quando iniziano a usare marijuana prima dei 18 anni. Gestione dell’abuso di sostanze e servizi di salute mentale.

Leave a Comment