I 10 migliori film del 2022 (The Hollywood Reporter Critics) – The Hollywood Reporter

FATE CHIARI

Jonas Carpignano completa la sua trilogia del sud Italia su una città calabrese dove convivono profughi africani, comunità rom e mafia, e per la prima volta si concentra su una giovane protagonista femminile: un’adolescente (Swamy Rotolo) che assorbe scoperte scioccanti sul suo adorato padre . . Il risultato è un film di intimità spettrale. – DAVID ROONEY

PO JANGU

In un grande dramma di fantascienza meditativo dello scrittore e regista Kogonada, Colin Farrell e Jodie Turner-Smith interpretano una coppia la cui armonia familiare soffre quando un fratello androide che hanno comprato per la loro figlia adottiva cinese crolla. Il potere emotivo furtivo del film si sta insinuando su di te. -DOTT

ANAïS INNAMORATA

Nel seducente primo lungometraggio di Charline Bourgeois-Tacquet, la giovane inquieta parigina (Anaïs Demoustier, affascinante) si innamora della compagna della sua ex, famosa scrittrice, interpretata dalla grande Valerie Bruni Tedeschi. È un ritratto cinetico di qualcuno che inciampa per amore, ci cade di nuovo, lo lascia andare e poi lo riprende. – LOVIA GYARKYE

RAGAZZA E RAGNO

Una giornata commovente – logistica, emozioni – si rivela l’ambientazione perfetta per il gemello berlinese dei registi Ramon e Silvan Zürcher nel loro secondo film straordinariamente originale. Il film, che racconta più di una dozzina di personaggi con la storia di una giovane donna e coinquilina, che si lascia alle spalle, usa la stranezza dei modi familiari, che sono imprevedibili e trasparenti, comici e toccanti. – ŠERI LÍPA

SUCCEDENDO

Il dramma di Audrey Diwan (vincitore del Festival del Cinema di Venezia l’anno scorso) è una cronaca urgente della lotta di una giovane donna per il controllo del proprio corpo. La straordinaria Anamaria Vartolomei interpreta una brillante studentessa del college in Francia negli anni ’60 che affronta una gravidanza non pianificata senza aborti legali. È più attuale che mai, ma questo lavoro compassionevole di realismo sociale non richiede titoli recenti per essere pertinenti o coinvolgenti. -DOTT

COLPISCI LA STRADA

Panah Panahi (figlio del famoso autore iraniano Jafar Panahi) fa il suo debutto cinematografico con questo road movie per famiglie elettrizzante e fantasioso. Dirige il lento realismo della new wave iraniana e crea una storia sottile e sorprendente su un giovane che interrompe i rapporti con le persone a lui più vicine in modo che possa trovare la sua strada. – MINTZER GIORDANIA

LINGUI, CASI SACRI

Il meraviglioso e commovente dramma del regista ciadiano Mahamat-Saleh Haroun si concentra su una madre single e sua figlia adolescente incinta che stanno cercando un aborto in un paese in cui è tecnicamente legale ma non accessibile. Il regista esplora le profondità della schiavitù tra le donne e rivela gradualmente fino a che punto si spingeranno per proteggersi e proteggersi a vicenda. – LG

SIG. BACHMANN E LA SUA CLASSE

La regista Maria Speth segue una classe di tedesco provinciale – un insegnante titolare e i suoi studenti di prima media, per lo più provenienti da famiglie di immigrati – dove jam session e lezioni di giocoleria sono tanto probabili quanto lezioni di matematica e grammatica. Il risultato in stile Frederick Wiseman è uno dei documentari più ricchi degli ultimi tempi. – SL

TERRENO DI GIOCO

La bambina di sette anni sta attraversando tutte le dinamiche sociali della sua nuova scuola quando suo fratello maggiore viene vittima di bullismo nell’accattivante debutto di Laura Wandel. Con agghiacciante precisione e notevole generosità, il film studia i suoi giovani soggetti e trae conclusioni spaventose sulla natura darwiniana di ambienti apparentemente idilliaci. – LG

ROSSO

La tredicenne cinese canadese è combattuta tra il rimanere una figlia obbediente e liberare il suo lato selvaggio quando le emozioni intensificate iniziano improvvisamente a trasformarla in un enorme panda rosso in questo simpatico e gentile stregone Pixar. Sandra Oh porta il suo ingegno intelligente nel ruolo della madre controllante del protagonista. -DOTT

La storia è apparsa per la prima volta nel numero del 22 giugno di The Hollywood Reporter. Clicca qui per iscriverti.

Leave a Comment