Il miglior esercizio addominale secondo l’ex donna più capace del mondo

  • L’atleta di CrossFit Katrin Davidsdottir ha sempre avuto sei pack, ma il suo core non era sempre forte.
  • L’ex donna più capace sulla Terra ha detto che l’abbandono del suo nucleo ha portato a un disco sporgente.
  • Davidsdottir ora fa molti esercizi di base, inclusi deadbugs, side plank e tenere L-sed.

Caterina Davidsdottir fa “molto” allenamento di base per mantenere la posizione di un atleta crossfit d’élite, compresi i cadaveri, tenendo un sedile a L e portando una valigia, ha detto Insider.

L’atleta islandese di 29 anni ha vinto i CrossFit Games nel 2015 e nel 2016, ma non sempre ha preferito il suo core, nonostante addominali visibili.

“Ho avuto un sixpack da quando ero bambino e sembra fantastico, ma lo fa non sempre significa che funzioni in modo efficace e che i tuoi muscoli interni sono stabili”, ha detto Davidsdottir a Insider.

Mentre i muscoli addominali sono i muscoli esterni nella parte anteriore del busto, i muscoli del core includono i muscoli addominali, ma coprono anche l’intera parte centrale e includono il bacino, il diaframma, la parte bassa della schiena e i fianchi. Il core aiuta a stabilizzare tutto il corpo e puoi avere un core forte senza un six-pack o un six-pack senza un core forte.

L’ex ginnasta ha detto che uno dei suoi più grandi errori è stato quello di non aver fatto abbastanza allenamento di base, il che ha portato a un piatto sporgente alla fine del 2019. disco prolassonoto anche come disco scivolato, è il punto in cui uno dei morbidi cuscinetti di tessuto tra le ossa della colonna vertebrale si sposta fuori posto.

Da, Davidsdottir ha reso l’allenamento della forza dei muscoli addominali una parte fondamentale del suo allenamento.

Katrin Davidsdottir fa molti esercizi di base diversi

Per proteggersi la schiena, Davidsdottir preferisce”I tre grandi di McGill“: Tre esercizi base pensati per essere eseguiti prima dell’allenamento, soprattutto per le persone che soffrono di mal di schiena.

Gli esercizi sono:

Davidsdottir aggiunge loro coleotteri morti, che è un’altra mossa che aiuta a coinvolgere il nucleo, come Insider è stato precedentemente detto dal personal trainer Luke Worthington.

I deadbugs, così come le plance laterali, possono anche aiutare a costruire i muscoli addominali, soprattutto se aggiungi peso. il bodybuilder Hattie Boydle ha detto in precedenza a Insider.

nel 2021 Davidsdottir si è trasferito dagli Stati Uniti in Islanda ad allenarsi con il nuovo allenatore Jami Tikkanen. Da quando ha apportato questa modifica, ha incorporato ancora più esercizi addominali ed esercizi di base nel suo allenamento.

Post condiviso da Katrín Tanja Davíðsdóttir (@katrintanja)

“Noi facciamo molto orsetti da valigia, L-sit tiene, tenuta dell’anello, estensione dell’anca“Faccio molti movimenti aggiuntivi attorno ai colpi grandi.” I movimenti complementari sono esercizi aggiuntivi progettati per supportare e migliorare le prestazioni nei movimenti principali, come ad esempio. squat o presse superiori. Gli esempi includono gli esercizi di base di Davidsdottir e molti altri come i curl con i manubri, i frantoi del cranio e gli split squat.

Portare una valigia è un semplice movimento che comporta tenere i pesi in una mano, impegnare i muscoli del core per mantenere il busto dritto e camminare – e può essere fatto nella vita quotidiana, come quando si trasporta il cibo, un istruttore di pilates. Nideralie Hayward ha detto a Insider in precedenza.

Davidsdottir vuole che tutto il suo corpo contribuisca a ogni movimento

Davidsdottir ha detto che fa molti di questi movimenti aggiuntivi attorno ai suoi grandi colpi (come stacchi, squat o rete e jerk) per assicurarsi che possa eseguirli in sicurezza e fare progressi.

“Sento di aver mantenuto il mio corpo molto più sano, e questo aiuta con ascensori grandi e sexy”, ha detto.

Davidsdottir ha detto che oltre a rafforzare il suo core e assicurarsi che le sue natiche siano forti e impegnate, aiuta a proteggere la sua schiena.

“La cosa più importante quest’anno è stata far sì che tutto il mio corpo contribuisse a tutto ciò che faccio”, ha detto.

Leave a Comment