Il regista di Final Fantasy XVI vuole scuotere la serie con epiche battaglie di mostri

La cosa di cui Naoki Yoshida è più entusiasta Final Fantasy XVI è una battaglia eikon.

Nel parlare con Il confineYoshida, il regista del gioco, ha parlato di come battaglie orribili, distruttive e di tiro alla fune tra alcuni dei franchise di mostri più importanti e popolari siano stati abbondantemente presenti in questo ultimo record per giocatore singolo, che non è stato rifatto in 35 anni . -vecchia serie JRPG.

Le evocazioni – alias espers, aka eony, aka eidoony, alias GF (lol) e ora eikons – facevano parte della serie Final Fantasy e rappresentano una sorta di “vetro che rompe in caso di emergenza” in combattimento. Nel corso degli anni, i giocatori hanno avuto diversi livelli di controllo su di loro e potevano evocarli in un grande successo una tantum come. Final Fantasy VII e IXdai loro comandi direttamente come in Final Fantasy X, o è chiamato come alleato di combattimento NPC come in FFXII. Ma Final Fantasy XVI Sembra offrire di più per provocare una rissa che avere un ragazzo grosso che appare di fronte a te per battere gli altri ragazzi.

Immagine: Square Enix

“Abbiamo queste epiche battaglie di evocazione contro l’evocazione”, ha detto Yoshida, parlando attraverso i traduttori. “E non sarà solo nei filmati.” I giocatori potranno davvero entrare in queste battaglie e controllare il proprio eikon e sentire l’eccitazione dall’interno, non solo dall’esterno. ”

Le icone sono il fulcro di tutti i trailer, i media e le tradizioni che abbiamo visto Final Fantasy XVI Nel frattempo, concentrare il gioco su queste creature con un potere immenso e sorprendente è la chiave della visione di Yoshida.

“Ci immaginiamo Final Fantasy XVI come un gigantesco ottovolante ad alta velocità che porta i giocatori in un viaggio emozionante sia in termini di storia che di gameplay. ”

Fantasia finale è nel mezzo della “calda estate di Garuda”. Final Fantasy XIV continua a godere di popolarità mondiale, mentre i fan attendono con impazienza l’arrivo non solo di e Nucleo di crisi remake ma corri seconda rata in Remake di Final Fantasy VII trilogia. Non importa se sei un giocatore singolo o un MMO Fantasia finale fan, mangi bene. Ma in arrivo XVI fa rivivere le preoccupazioni sulla capacità di Square Enix di creare un titolo Final Fantasy originale per giocatore singolo di successo.

Immagine del protagonista di Final Fantasy XVI Clive Rosefield in piedi davanti a uno sfondo di fiamme

Immagine: Square Enix

Nome fastidiosamente Stranger of Paradise: Final Fantasy Origin fatto onde per essere e uno strano gioco di “accovacciarsi, ma accamparsi”. al di fuori del tradizionale formato RPG d’azione, ma non è stato un grande successo. Inoltre, Final Fantasy XV è stato un successo commerciale, ma è stato afflitto da un fallimento critico ritardo, cambiamenti di portatamodifiche alla piattaforma e cambiamenti nella gestione crea un gioco disordinato miscuglio (anche se cosparso di un po ‘ momenti davvero brillanti che definiscono la serie) con la metà posteriore quasi completamente indifendibile.

Vai a XVIYoshida e il suo team erano consapevoli dei problemi che stavano perseguendo FFXVproduzione.

“Una delle prime cose che abbiamo fatto nei primi giorni Final Fantasy XVI lo sviluppo, quando eravamo solo un piccolo team, si è concentrato inizialmente sul tipo di sistema di gioco che abbiamo”, ha affermato Yoshida. “E quando l’abbiamo avuto, abbiamo terminato il nucleo della sceneggiatura e della storia”.

Il risultato, dice Yoshida, è un gioco attualmente completamente giocabile dall’inizio alla fine, si spera senza preoccupazioni hanno bisogno di DLC o libri colmare le lacune o esprimere meglio la storia del gioco a posteriori.

I fan sono entusiasti XVI in un modo che potrebbe non essere stato per altri Fantasia finale giochi a causa di Yoshida. Questo è un grande motivo per cui Square Enix è stata in grado di salvare Final Fantasy XIV da un pasticcio a malapena riproducibile gioco acclamato dalla critica era solo l’anno scorso, quindi le vendite popolari e le prove gratuite hanno dovuto essere sospese per alleviare la congestione del server. Volevo sapere qual è il suo segreto, se ce n’è uno FFXIV la salsa l’ha fatto FFXVI.

Ma Yoshida ha detto che ci stavamo lavorando Final Fantasy XVI non molto in base alla sua esperienza con Final Fantasy XIV perché questi sono due giochi molto diversi per i giocatori che vogliono cose molto diverse.

Stiamo lavorando al titolo principale e scoprire chi sono i suoi fan Fantasia finale sono e ciò che questi fan si aspettano dalla serie si è rivelato essere il più prezioso “, ha detto Yoshida.

Yoshida ha spiegato che l’esperienza con lo sviluppo di questi giochi è come la differenza tra una maratona e una corsa di 100 metri. È un maratoneta, abituato a raccontare una storia per coinvolgere i fan e continuare a giocare, e aveva bisogno di allenamento, per così dire, per correre molto più veloce su una distanza molto più breve.

“Rispetto agli MMO, i giochi per giocatore singolo servono più a fornire una gratificazione istantanea”, ha affermato. “È una breve esplosione di estrema eccitazione, e poi quando arrivi al traguardo, finisce con un botto che fa pensare alla gente ‘Wow, è stata una grande partita'”.

Yoshida non è l’unica persona da FFXIV squadra su cui lavora FFXVI. I fan sono altrettanto entusiasti di vederlo XIVcompositore Masayoshi Soken lavorandoci XVImusica. Ho chiesto se Yoshida avesse idea di come Soken stesse svolgendo il nuovo compito.

Immagine del mostruoso eikon Titan con una smorfia di Final Fantasy XVI

Immagine: Square Enix

Final Fantasy XIV è sempre stato considerato un Fantasia finale parco divertimenti e consentiva molti diversi tipi di stili musicali “, ha affermato Yoshida. “Final Fantasy XVI, tuttavia, è un’esperienza più focalizzata saldamente collegata a Clive Rosefield e al suo viaggio. In quanto tale, immaginavo un’esperienza più mirata, anche quando si trattava di musica”.

Yoshida ha condiviso che Soken gli ha confidato che in realtà aveva adattamenti difficili per lavorare su un gioco per giocatore singolo.

“Concentrarsi su un argomento è stato davvero molto difficile per lui”, ha detto Yoshida. “È passato molto tempo da quando doveva farlo e non poteva fare quello che voleva”.

Yoshida lo sente Final Fantasy XVI è una specie di adolescenza per lui. Ha parlato di come ha interpretato il primo Final Fantasy da bambino e di come la sua immaginazione lo ha fatto sentire come se stesse interpretando un film. Ora, con tutti i progressi della tecnologia, non deve più fare affidamento sulla sua immaginazione.

“Vedrò la finale”. Fantasia XVI come prendere la parte migliore di un film e la parte migliore di un gioco e metterli insieme per creare un tipo di gioco/film davvero interattivo”, ha affermato. “La parte più interessante dello sviluppo di questo gioco sono state le icone con solo le dimensioni e la portata delle loro battaglie. Quando giocavo da bambino Final Fantasy Icon la grafica in pixel, è così che immaginavo che sarebbero stati e vederli ora è stato davvero eccitante. “

Leave a Comment