Inondazioni nell’Asia meridionale: milioni di persone in India e Bangladesh hanno colpito la regione dopo piogge torrenziali

I paesi dell’Asia meridionale, che ospitano oltre 1,3 miliardi di persone, sono stati particolarmente colpiti dalla pioggia, causando alcune delle peggiori inondazioni della regione negli ultimi anni. eventi meteorologici estremi a causa della crisi climatica.

Almeno 48 persone sono morte in India dal 14 giugno dopo che forti piogge hanno colpito lo stato nord-orientale dell’Assam, provocando frane e sponde del fiume, secondo il suo ufficio di gestione dei disastri. Più di 5,5 milioni di persone sono state colpite nel solo stato, ha aggiunto l’ufficio.

Martedì, il primo ministro dell’Assam, Himanta Biswa Sarma, ha visitato uno dei 1.687 campi di soccorso con oltre 260.000 sfollati nello stato.

“Il nostro governo lancerà presto un portale per le persone disabili per registrare le perdite di bestiame e altri danni causati dalle inondazioni”, ha affermato. ha scritto su Twitter. “Un pacchetto di aiuti alle inondazioni sarà annunciato presto”.

Almeno 25 persone sono morte nel vicino stato di Meghalaya dal 9 giugno, 11 sono ancora disperse e altre 22 sono ferite, secondo funzionari del governo.

Un video televisivo locale mostrava le persone nelle città colpite che guadavano l’acqua fangosa e le strade che si trasformavano in fiumi, con i veicoli sommersi.

Secondo le autorità, nel vicino Bangladesh, incidenti legati alle inondazioni, comprese scosse elettriche e smottamenti, hanno causato almeno 22 vittime.

Secondo l’UNICEF, fino a 4 milioni di persone, inclusi 1,6 milioni di bambini, sono bloccate a causa delle inondazioni improvvise.

“I bambini hanno bisogno di acqua potabile sicura in questo momento. La prevenzione delle malattie mortali trasmesse dall’acqua è una delle numerose questioni principali”, ha affermato lunedì Sheldon Yett, rappresentante dell’UNICEF in Bangladesh.

L’acquazzone ha causato inondazioni catastrofiche nella regione nord-orientale di Sylhet, hanno detto i funzionari locali.

“Le inondazioni sono le peggiori in 122 anni nella regione di Sylhet”, ha detto a Reuters lunedì Atiqul Haque, direttore generale del dipartimento di gestione dei disastri del Bangladesh.

Veduta aerea di un'area allagata dopo forti piogge monsoniche a Companiganj, Bangladesh, 20 giugno 2022.

Le strutture mediche di Flohet sono state allagate, mentre i bambini dell’UNICEF erano maggiormente a rischio di annegamento.

Più di 36.000 bambini si sono rifugiati in rifugi affollati con le loro famiglie, ha affermato l’UNICEF.

Le scuole sono state costrette a chiudere e gli esami sono stati annullati, influenzando ulteriormente la loro istruzione dopo mesi di chiusura a causa di una pandemia di coronavirus, ha aggiunto.

Gli eventi meteorologici estremi nell’Asia meridionale stanno diventando più frequenti a causa della crisi climatica, con temperature in alcune parti dell’India e del Pakistan che hanno raggiunto livelli record durante l’ondata di caldo di aprile e maggio. I ricercatori hanno affermato che la crisi climatica ha causato un’ondata di caldo record in India e Pakistan “100 volte più probabile.”
Un 2022 Messaggio Il panel intergovernativo sul cambiamento climatico ha affermato di avere una moderata fiducia nel fatto che le ondate di calore e lo stress umido sarebbero stati “più intensi e più frequenti” e che “le precipitazioni monsoniche annuali ed estive aumenterebbero”.

Il rapporto è stato fornito da Esha Mitra della CNN.

Leave a Comment