La canzone più attesa di Sidhu Moosewala SYL parla ora dei fiumi Punjab e dei prigionieri sikh: The Tribune India

Tribune Web Desk

Chandigarh, 23 giugno

La prima canzone postuma di Sidhu Moosewala, SYL, è stata pubblicata sul suo canale YouTube. La canzone è scritta, cantata e composta dallo stesso cantante defunto. È prodotto da MXRCI e video e artwork di Navkaran Brar.

La canzone ruota attorno a vari problemi che affliggono il Punjab. Tra questi, evidenzia il problema di Satluj Yamana Link, un prigioniero sikh, e la recente agitazione contro le leggi sull’agricoltura.

Ci sono immagini in bianco e nero che mostrano i fiumi Punjab, alcuni scatti dei tempi antichi del Punjab, dove si possono vedere persone che si ribellano contro varie leggi, una menzione del genocidio del 1984. I creatori hanno incluso anche brevi clip di Shidhu Moosewal.

Guarda la canzone qui:

Fu la fatidica notte del 28 maggio in cui Sidhu Moosewala fu ucciso a colpi di arma da fuoco a Mansa. Dopo la sua morte, è stato annunciato che tutto il suo lavoro incompiuto sarebbe stato consegnato a suo padre Balkaur Singh.

L’8 giugno, in un messaggio emozionante durante la cerimonia Bogya del cantante del Punjab Shubhdeep Singh, suo padre Balkaur Singh ha detto:Mio figlio rimarrà in contatto con te attraverso le sue canzoni. Mi ispirerò a lui”.

Leave a Comment