La città cinese è stata privata del titolo di “civile” dopo l’attacco alle donne commestibili Cina

La città di Changshan, nella Cina settentrionale, è stata privata del titolo onorifico nazionale a causa di una ricaduta aggressione di quattro donne in un ristorante l’inizio di questo mese continua.

L’Ufficio Civile del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese ha annunciato mercoledì di aver deciso di rimuovere Tangshan dall’elenco delle “città civili nazionali”, il più alto riconoscimento per una città cinese.

“L’onore di una città civile appartiene a tutti i cittadini e non può essere contaminato o profanato”, ha affermato China City News, un canale di notizie del People’s Daily ufficiale. “Di fronte a così tanti problemi, Tangshan chiaramente non ha mostrato calore e [civilised] città.”

Un attacco da parte di quattro compagni di uomini il 10 giugno ha scioccato la nazione e ha acceso una conversazione più ampia tra i cinesi su Internet sulla violenza contro le donne. Da allora, nove uomini sono stati arrestati per l’attacco e almeno cinque agenti di polizia locali sono stati indagati in relazione all’incidente nelle ultime 24 ore.

Secondo i media cinesi, Tangshan ha ricevuto il titolo di “città civile” quattro volte di seguito, l’ultima nel 2020. Il titolo è stato fondato nel 2005 e viene assegnato ogni tre anni. Quasi la metà delle 600 città, distretti e comuni del paese ha ricevuto il titolo entro la fine dello scorso anno.

“,”caption”:”Sign up to First Edition, our free daily newsletter – every weekday morning at 7am BST”,”isTracking”:false,”isMainMedia”:false,”source”:”The Guardian”,”sourceDomain”:”theguardian.com”}”>

Iscriviti al primo numero, la nostra newsletter giornaliera gratuita, ogni mattina nei giorni feriali alle 7:00 BST

Le città vengono giudicate in base al livello del loro sviluppo generale, dell’ambiente e dell’attrattiva per gli estranei. La classificazione viene effettuata attraverso ispezioni da parte del governo centrale e il titolo viene rivisto ogni tre anni.

L’attacco ha messo Tangshan al centro dell’interesse nazionale. Nei giorni scorsi i media cinesi hanno riferito che uno degli imputati – il cui cognome è Chen – è stato precedentemente coinvolto in altre cause legali, tra cui riciclaggio di denaro.

La rivelazione ha spinto il comitato locale del partito della città a chiedere un’indagine sull’incidente, “per scoprire quali funzionari del governo avevano interessi e relazioni con Chen e altri. [suspects]“.

Leave a Comment