La coalizione sta abbattendo i progetti di legge su un comitato guidato dai ribelli per evitare ritardi nelle elezioni anticipate

Giovedì il lealista della coalizione ha annunciato che avrebbe cercato di accelerare gli atti legislativi chiave che richiedono elezioni anticipate e impedire al leader dell’opposizione Benjamin Netanyahu di riprendere il potere, spostando i progetti di legge al comitato della Knesset che dirige ed evitando gli apostati nonostante un consulente legale della Knesset. solleva dubbi sulla legittimità della manovra.

Il deputato laburista Gilad Kariv ha proceduto a votare i progetti di legge nella sua commissione costituzionale, non nella commissione parlamentare guidata da Yamino, Niro Orbach, che ha indicato che potrebbe ritardare la legislazione per dare all’opposizione la possibilità di formare il proprio governo. Knesset senza mandare israeliani alle elezioni.

“Il pubblico israeliano non può essere tenuto in ostaggio di trucchi politici. Non appena la Knesset voterà quasi all’unanimità, il processo deve essere completato in modo rapido ed efficiente”, ha affermato Kariv.

La coppia di leggi consiste in una per sciogliere la Knesset, indire nuove elezioni e l’altra per vietare a qualcuno accusato di un grave crimine di servire come primo ministro, bloccando sostanzialmente il percorso di Netanyahu al potere. Saranno discussi in seno al Comitato costituzionale domenica mattina, ha detto Kariv.

Orbach, uno dei membri più di destra della coalizione, ha effettivamente tagliato i legami con il blocco al potere la scorsa settimana, privandolo della maggioranza alla Knesset, guidando infine la decisione del primo ministro Naftali Bennett di avviare il processo di scioglimento della Knesset. nuove elezioni e prepararsi a cedere il suo incarico al ministro degli Esteri Yair Lapid.

Dicendo che avrebbe lasciato la coalizione, Orbach ha detto che ha preferito sostituire il governo con una coalizione alternativa, cosa che può essere fatta se almeno 61 legislatori sostengono una proposta di gabinetto diversa. Una mossa del genere eliminerebbe la necessità di un altro turno elettorale, il quinto per Israele in meno di quattro anni.

Tuttavia, una nuova coalizione sarebbe altamente improbabile dato che Netanyahu è ancora contrario alla maggior parte dei legislatori alla Knesset, anche perché deve affrontare accuse penali in tre casi.

Il comitato della Camera di Orbach, che sovrintende alle procedure legislative e alle regole, sarebbe normalmente l’obiettivo di un disegno di legge per indire nuove elezioni, ma Kariv ha affermato che c’era preoccupazione che il parlamentare Yamina interrompesse il processo invece di dare più tempo alla formazione di una coalizione alternativa.

I leader dell’attuale coalizione sperano anche di approvare una legge per sciogliere la Knesset il prima possibile, poiché una legge chiave che estende i parametri legali di Israele ai coloni della Cisgiordania scadrà alla fine di giugno.

In caso di scioglimento anticipato della Knesset, la legge verrà automaticamente prorogata per qualche altro mese. In caso contrario, Israele cadrà in uno stato di caos legale senza precedenti, secondo il ministro della Giustizia Gideon Sa’ar. Sebbene gran parte dell’opposizione sia sostenuta dai coloni e dai loro sostenitori, ha bloccato l’approvazione della legge nel tentativo di rovesciare la coalizione.

Lunedì, Bennett ha annunciato la fine della strada per la sua coalizione spezzata dopo un anno al potere, dicendo che la mossa era in parte un tentativo di salvare la legge sull’insediamento. Mercoledì la Knesset ha approvato un disegno di legge per lo scioglimento della Knesset in prima lettura, ma il provvedimento deve ancora passare attraverso le fasi della commissione e altre tre letture durante la plenaria prima della chiusura della Knesset e dell’indizione di nuove elezioni.

Kariv ha detto che la sua commissione discuterà anche di un emendamento che vieta a Netanyahu di servire come primo ministro a causa dei suoi problemi legali, prima di una lettura preliminare alla Knesset. Questa mossa, l’obiettivo principale di alcuni legislatori da quando hanno formato il governo guidato da Bennett lo scorso giugno, dovrebbe affrontare poche possibilità di approvazione a causa del breve lasso di tempo prima dello scioglimento della Knesset. Non è inoltre chiaro se la maggioranza dei membri della Knesset sosterrebbe la mossa.

Il primo ministro Naftali Bennett (a destra) parla con Yamina MK Niro Orbach alla Knesset l’11 ottobre 2021. (Yonatan Sindel / Flash90)

Giovedì l’emittente pubblica di Kan ha annunciato che il consulente legale della Knesset aveva sollevato obiezioni al monitoraggio rapido di una legislazione così delicata, sebbene non fosse chiaro se avrebbe effettivamente bloccato la mossa.

Il consulente legale della Knesset ha affermato in una dichiarazione che era dubbio che il comitato Kariva avesse il potere di spostare la legislazione fuori dagli auspici di Orbach se Orbach non si fosse fermato.

Tuttavia, una dichiarazione dell’ufficio di Kariva afferma che il consulente legale della Knesset ha approvato la modifica dei conti.

L’annuncio di Kariv è stato criticato dall’opposizione e i legislatori del Likud lo hanno paragonato alla Corea del Nord.

La mossa ha anche innescato colloqui tra le parti sulla legislazione per concordare una cooperazione prima dello scioglimento della Knesset.

Kariv ha difeso la mossa, insistendo sul fatto che non c’erano problemi legali e che il suo annuncio era stato fatto per mantenere l’opposizione e le gambe di Orbach in fiamme e per garantire che si muovessero rapidamente e in modo appropriato con la legislazione per disperdere la Knesset.

Non si tratta (solo) di te.

Il supporto per The Times of Israel non è una transazione per un servizio online come un abbonamento Netflix. La comunità ToI è per le persone come te che si preoccupano bene comune: Garantire che una copertura equilibrata e responsabile di Israele rimanga a disposizione di milioni di persone in tutto il mondo gratuitamente.

Certo, rimuoveremo tutti gli annunci dal tuo sito e avremo accesso a contenuti straordinari solo per la community. Ma il tuo supporto ti dà qualcosa di più profondo: orgoglio di unirti qualcosa che conta davvero.

Unisciti alla comunità di Times of Israel

Unisciti alla nostra comunità

Sei già iscritto? Accedi per non visualizzare più questo messaggio

Sei un lettore devoto

Ecco perché abbiamo lanciato il Times of Israel dieci anni fa, per offrire ai lettori esigenti come te una lettura obbligata su Israele e il mondo ebraico.

Quindi ora abbiamo una richiesta. A differenza di altri canali di notizie, non abbiamo emesso un paywall. Ma poiché il giornalismo che facciamo è costoso, invitiamo i lettori, per i quali The Times of Israel è diventato importante, a sostenere il nostro lavoro unendosi a Comunità dei tempi di Israele.

Con soli $ 6 al mese, puoi contribuire a promuovere il nostro giornalismo di qualità mentre ti godi The Times of Israel PUBBLICITÀ GRATUITAcosì come l’approccio contenuto esclusivo disponibile solo per i membri della comunità del Times of Israel.

Grazie,
David Horovitz, editore fondatore di The Times of Israel

Unisciti alla nostra comunità

Unisciti alla nostra comunità

Sei già iscritto? Accedi per non visualizzare più questo messaggio

Leave a Comment