La visita di Papa Francesco in Canada prevede una sosta in un collegio

Il programma del viaggio di papa Francesco in Canada il mese prossimo include una visita al sito di un ex collegio in Alberta con i sopravvissuti, ha detto giovedì il Vaticano.

Il la visita papale inizierà a Edmonton il 24 luglio e terminerà a Iqaluit il 29 luglio. Dovrebbe includere eventi pubblici e privati ​​con un’enfasi sulla partecipazione indigena.

“Preghiamo affinché questo pellegrinaggio serva come un altro passo significativo nel lungo viaggio di guarigione, riconciliazione e speranza”, ha affermato l’arcivescovo Richard Smith di Edmonton, coordinatore generale della visita papale in Canada.

Durante il viaggio, papa Francesco dovrebbe scusarsi per il ruolo della Chiesa cattolica romana nei collegi, sulla base degli umori espressi all’inizio di quest’anno durante la delegazione indigena in Vaticano.

Il papa si è poi scusato per il comportamento deplorevole dei membri della chiesa coinvolti nei collegi.

Papa Francesco dovrebbe arrivare a Edmonton il 24 luglio per una breve cerimonia in aeroporto. Il giorno successivo, si unirà ai sopravvissuti della scuola residenziale indiana Ermineskin nella comunità di Maskwacis, a sud della città.

Gilda Soosay, un membro della Samson Cree Nation, ha detto che è stato un “evento miracoloso” per il suo popolo.

“Dobbiamo attendere con impazienza ciò che attende la nostra gente, i nostri nipoti e i figli che verranno dopo”, ha affermato Soosay, che fa parte di un comitato locale che si prepara a visitare.

“Dobbiamo iniziare il processo di guarigione per la nostra gente qui a Maskwacis”.

Il Consiglio tribale Maskwacis, in rappresentanza delle quattro Prime Nazioni locali, ha sottolineato l’importanza della visita in una dichiarazione.

“Questo è un momento chiave per il mondo per testimoniare e comprendere gli effetti dei traumi intergenerazionali subiti dalle popolazioni indigene nei sistemi scolastici residenziali in Canada e in tutto il mondo”, hanno affermato. “È un passo importante verso la riconciliazione, di cui tutti possono far parte”.

Ermineskin era una delle più grandi istituzioni del Canada. Smith ha detto che “avrà un ruolo rappresentativo per tutte le scuole residenziali”. Si aspetta che le scuse arrivino di fronte ai sopravvissuti della scuola.

Francesco visiterà anche la Chiesa del Sacro Cuore dei Primi Popoli il 25 luglio, una chiesa indigena nel centro di Edmonton.

Fernie Marty, un anziano originario di Cold Lake, Alta, ha detto di essere eccitato e nervoso all’idea di incontrare Papa Francesco.

“Abbiamo una storia unica. È importante che la mia guarigione personale continui”, ha detto Marty, una sopravvissuta alla scuola diurna della Chiesa del Sacro Cuore.

Il giorno successivo, Francis è in programma per una grande messa al Commonwealth Stadium, sede dell’Edmonton Elks CFL. La struttura può ospitare circa 65.000 persone.

Il Papa deve andare al Lac Ste. Anny quella sera, dove ogni anno si svolge un grande pellegrinaggio.

“Le persone non vedono l’ora di stare con lui. Stanno pregando con lui al Lac Ste. Anne”, ha detto il Rev. Garry LaBoucane, sacerdote Metis e direttore spirituale del pellegrinaggio.

A causa della sua età avanzata e dei limiti del papa 85enne, František parteciperà a eventi pubblici per circa un’ora, hanno detto gli organizzatori.

Il ministro per le relazioni tra la Corona e le popolazioni indigene Marc Miller ha affermato che il governo federale fornirà supporto per il trasporto dei sopravvissuti, ma non ha indicato i costi. La pianificazione è in corso per evitare un “incubo logistico”, ha detto.

Miller ha aggiunto che si aspetta di partecipare a eventi in Alberta.

Il papa dovrebbe recarsi a Quebec City il 27 luglio per incontrare il primo ministro Justin Trudeau e il governatore generale Mary Simon e in seguito tenere un discorso pubblico.

Il papa dovrebbe poi recarsi a Sainte-Anne-de-Beaupre per la messa il 28 luglio. Sono attesi dai 10.000 ai 15.000 ospiti.

“Il Papa non vede l’ora di venire qui”, ha detto l’arcivescovo Gerald Cyprien Lacroix del Quebec. “Nonostante la sua salute limitata, sarà pienamente presente con noi per compiere questo passo successivo nel processo di riconciliazione e guarigione con i nativi del nostro Paese”.

Papa Francesco incontrerà i leader indigeni del Canada orientale prima di partire per Iqaluit il 29 luglio. Lì, Francis avrà un incontro privato con i sopravvissuti della scuola residenziale e parteciperà a un evento sociale pubblico.

La priorità del papa durante la visita è il rapporto con le popolazioni indigene, ha detto Smith, aggiungendo che il papa ha sentito appelli alla riconciliazione e un desiderio di speranza.

“Questo è un passo lungo la strada”, ha detto Smith. “Ma è un passo enorme”.

L’uscita del programma arriva quando alcuni temevano che la salute del papa potesse ritardare il viaggio in Canada. All’inizio di questo mese, un viaggio programmato in Congo e Sud Sudan è stato annullato “per non compromettere i risultati della terapia che sta subendo per il suo ginocchio”, ha affermato il Vaticano.

Smith ha affermato che la pubblicazione del programma da parte del Vaticano dovrebbe garantire che papa Francesco verrà in Canada.

Il programma di promozione della salute nelle scuole residenziali indiane ha una linea diretta per aiutare i sopravvissuti delle scuole residenziali ei loro parenti che soffrono di traumi causati dal ricordo di abusi passati. Il numero è 1-866-925-4419.

Questo rapporto di The Canadian Press è stato pubblicato per la prima volta il 23 giugno 2022

Leave a Comment