L’inflazione nel Regno Unito ha raggiunto il 9,1%, il tasso più alto del G7

L’aumento dei prezzi dei generi alimentari ha spinto gli inglesi inflazione dei prezzi al consumo ai massimi degli ultimi 40 anni 9,1% il mese scorso, il tasso più alto nei sette paesi e ne sottolinea la gravità crisi del costo della vita.

La cifra, salita dal 9% di aprile, era in linea con il consenso tra gli economisti del sondaggio Reuters. I documenti storici del National Statistics Bureau mostrano che l’inflazione di maggio è stata la più alta dal marzo 1982 ed è probabile che sia anche peggiore.

Sterling, uno di valute più potenti nei confronti del dollaro USA quest’anno è sceso al di sotto di $ 1,22, ovvero lo 0,6% al giorno.

Alcuni investitori ritengono che la Gran Bretagna sia a rischio sia di un’inflazione persistentemente alta che di una recessione, a causa del suo ingente conto per l’energia importata e continui problemi con la Brexit che potrebbe interrompere ulteriormente i legami commerciali con l’Unione europea.

“Con una prospettiva economica così poco chiara, nessuno sa quanto alta possa l’inflazione e per quanto tempo continuerà, rendendo difficile prendere decisioni di politica fiscale e monetaria”, ha affermato Jack Leslie, capo economista presso il think tank della Resolution Foundation.

Mercoledì scorso, la Resolution Foundation ha affermato che la Brexit ha aumentato l’impatto sul costo della vita per le famiglie, rendendo la Gran Bretagna un’economia più chiusa, con conseguenze dannose a lungo termine per produttività e salari.

L’inflazione complessiva in Gran Bretagna è stata superiore a maggio rispetto a Stati Uniti, Francia, Germania e Italia. Sebbene Giappone e Canada non abbiano ancora annunciato i dati sui prezzi al consumo per maggio, è probabile che nessuno dei due si muova.

La Banca d’Inghilterra ha dichiarato la scorsa settimana che l’inflazione dovrebbe rimanere al di sopra del 9% nei prossimi mesi, prima di raggiungere un picco leggermente superiore all’11% in ottobre, quando le bollette energetiche regolamentate delle famiglie dovrebbero aumentare di nuovo.

Il governo britannico ha fatto tutto il possibile per combattere il forte aumento dei prezzi, ha affermato il ministro delle finanze Rishi Sunak.

I prezzi di prodotti alimentari e bevande analcoliche sono aumentati dell’8,7% su base annua a maggio, il più grande balzo da marzo 2009, e questa categoria è diventata il principale motore dell’inflazione su base annua il mese scorso.

I prezzi al consumo totali sono aumentati dello 0,7% su base mensile a maggio, ha affermato l’ONS, appena al di sopra del consenso dello 0,6%.

I prezzi di fabbrica della Gran Bretagna – un determinante chiave dei prezzi successivamente pagati dai consumatori nei negozi – erano superiori del 22,1% a maggio rispetto a un anno prima, il più grande aumento dall’inizio dei record nel 1985, ha affermato l’ONS.

Leave a Comment