Lo stato australiano di Victoria è stato il primo a vietare i simboli nazisti, la svastica

Segnaposto durante il caricamento delle azioni articolo

Lo stato australiano di Victoria, sede di Melbourne, ha approvato martedì una legge che vieta l’esposizione pubblica di simboli nazisti come la svastica. È la prima giurisdizione nel paese ad emanare restrizioni sulla svastica, che è stata appropriata da estremisti di estrema destra.

La legge arriva in un momento in cui l’Australia sta affrontando un forte aumento dell’estremismo ideologico. Un capo della polizia federale ha detto alla televisione pubblica in ottobre che il numero di indagini terroristiche di estrema destra aumentato del 750 per cento in circa 18 mesi, sebbene l’estremismo religioso fosse una minaccia crescente. L’organizzazione australiana di intelligence per la sicurezza, la Homeland Security Agency, ha affermato nel 2019 che circa un terzo delle sue indagini antiterrorismo riguardava l’estremismo di destra. Uno sparatutto australiano quell’anno ha ucciso 51 persone in due moschee a Christchurch, in Nuova Zelanda.

“Uno degli aspetti più preoccupanti di queste indagini è il numero crescente di giovani – per lo più giovani uomini – che si stanno radicalizzando”, ha scritto l’agenzia lo scorso anno.

Il La legge, che entrerà in vigore tra sei mesi, contiene misure repressive che possono comprendere la reclusione fino a 12 mesi, una multa fino a circa $ 15.000, o entrambe. I legislatori statali hanno tenuto un’audizione la scorsa settimana in cui gli esperti hanno ampiamente concordato sulla necessità di scoraggiare l’estremismo, sebbene organizzazioni per i diritti umani come Liberty Victoria messo in guardia che la legge non deve pregiudicare la libertà di parola.

“Il simbolo nazista celebra una delle ideologie più odiose della storia: la sua esposizione pubblica non fa altro che causare ulteriore dolore e divisione”, ha affermato il procuratore generale Jaclyn Symes.

Sebbene la maggior parte degli australiani sia di origine europea, il paese ha una popolazione asiatica in rapida crescita. L’immigrazione lo ha anche reso uno dei paesi più multiculturali del mondo occidentale.

Legislatori in altri cinque stati australiani – Nuovo Galles del Sud, Queensland, sud dell’AustraliaTasmania e Australia Occidentale – cordoli progettati per l’esposizione pubblica di svastiche. Diversi paesi europei, inclusa la Germania, hanno anche restrizioni sui simboli nazisti.

L’ascesa dell’estremismo domestico in America

“L’Australia ha una lunga storia di attività di estrema destra, ma si è decisamente intensificata negli ultimi anni”, ha affermato Levi J. West, specialista in estremismo alla Charles Sturt University. “Il ritmo è aumentato notevolmente nel periodo post-Christchurch”.

La nuova legge contiene alcune eccezioni per scopi religiosi ed educativi. “Il Parlamento riconosce la continua importanza della svastica come simbolo antico e di buon auspicio di purezza, amore, pace e felicità nelle religioni buddista, indù, giainista e in altre religioni”, hanno scritto i legislatori. L’abuso della svastica è un insulto a questi credenti, hanno aggiunto.

Leave a Comment