Recensione di JugJugg Jeeyo: l’intrattenitore Varun Dhawan e Kiara Advani è pieno di risate, emozioni e drammi

Direttore: Raj Mehta

Con: Varun Dhawan, Kiara Advani, Anil Kapoor, Neetu Kapoor, Maniesh Paul, Prajakta Koli

Piattaforma: Teatri

Voto: 3,5 / 5

I matrimoni sono una festa divina e piuttosto una vacanza in India, quindi il divorzio spesso porta a conversazioni ed evoca emozioni che nessuno può percepire. Raj Mehta cerca di prendere in considerazione la storia di due divorzi nella stessa famiglia, ma con una svolta comica nella sua scrittura. Stabilisce la trama scoprendo come i problemi permeano la vita degli amanti dei bambini Kukoo (Varun Dhawan) e Nainy (Kiara Advani) dopo il loro matrimonio. Dopo 5 anni di matrimonio, decidono di lasciarsi, ma il vero conflitto inizia quando Kukoo scopre che anche suo padre Bheem (Anil Kapoor) ha intenzione di lasciare la moglie Geetu (Neetu Kapoor) perché ha trovato l’amore a Meera (Tisca Chopra). ).

La trama e il conflitto di base Jug Jugg Jeeyo sono in realtà un dramma, ma Raj Mehta, insieme ai suoi sceneggiatori Sumit Batheja e Anuraj Singh, hanno progettato la loro sceneggiatura in modo che ogni sequenza pesante sia completata da qualcosa di leggero. Arrivi all’apice del dramma e poi arriva una battuta che sicuramente evocherà un sorriso. Sebbene questo sia un argomento che avrebbe potuto facilmente essere sul lato più difficile, è la scrittura che fornisce un misto di risate, emozioni e dramma. Naturalmente, Jug Jugg Jeeyo non è esente da difetti.

La premessa principale del film è davvero destinata al pubblico cittadino, senza estendersi al pubblico che va al cinema. C’è un episodio nel pre-climax (i dettagli sono evitati a causa degli spoiler) che avrebbe potuto essere evitato. È una mossa audace da parte dei creatori, ma la giunta della classe media potrebbe essere un po’ disconnessa. Il taglio va bene, il che assicura una narrazione veloce. La cinematografia è varia ed è esattamente il tipo di visuale che creerà un desiderio di esperienza sul grande schermo. I dialoghi di Rishhabha Sharma sono eccellenti. Le singole battute scritte appositamente per il personaggio di Manies Paul ti faranno sicuramente ridere, mentre alcune emotive hanno la profondità necessaria per affrontare le sequenze un po’ più pesanti del film.

La musica è di prim’ordine e si inserisce bene nella storia. Posizionare Naach Punjaban nella seconda metà aumenta il ritmo del film ed è l’esperienza di una canzone di matrimonio che sul grande schermo ci mancava da un po’. Uno dei maggiori vantaggi di Jug Jugg Jeeyo è che si tratta di una storia originale, quindi c’è un elemento di freschezza che ci fa chiedere come si svilupperà il conflitto nel finale. Le sequenze romantiche sono in realtà calde al cuore e la chimica dei due ruoli principali ci fa desiderare che presto realizzino una commedia romantica. Nel secondo tempo, c’è uno scontro molto drammatico tra Naina e Kukoo, e sarai portato via da come saranno le vere emozioni in questa sequenza. È una delle scene migliori del film.

Quando si tratta di esibizioni, Varun Dhawan, come Kukoo, è assolutamente fantastico. Ecco il perdente e finalmente ti sentirai come una rottura per il personaggio. È l’unico bechara per tutto il film, perché tutto ciò a cui pensa risale. Mentre il trailer suggerisce un altro personaggio per il ragazzo della porta accanto per VD, il film nel suo insieme richiede che Varun mostri un’ampia gamma di emozioni – dalla rabbia alla frustrazione fino, ovviamente, ad alcune sequenze sciocche che evocano umorismo. Questa è ancora tra le sue esibizioni più stratificate. Kiara Advani nei panni di Naina mostra quella che può essere descritta come la migliore azione della sua carriera. Preferisce le scene emotive e drammatiche, mentre quelle più rilassate le sembrano naturali. Anil Kapoor è fantastico nei panni di Bheem ed è la sua vulnerabilità che porta umorismo situazionale nel film. Il suo tempismo nei fumetti è brillante e ci sono momenti in cui i suoi oggetti d’antiquariato ti ricordano il cattivo Kishana di No Entry. Il suo schema di passaggio da vulnerabile a emotivo è incredibile. Neetu Kapoor ritorna con il film e questa performance è un segno di come viene recitata oggi. Attenti al suo sfogo emotivo con Kiara Advani nel secondo tempo. Maniesh Paul è un rivoltoso e riceve alcune delle migliori registrazioni del film. Ogni volta che appare sullo schermo, è un accenno di uno strano umorismo che seguirà. Prajakta Koli sta facendo un grande debutto.

Nel complesso, Jug Jugg Jeeyo combina commedia, dramma ed emozione ed è un pacchetto ricco che intratterrà gli spettatori. Sì, ha degli svantaggi, ma alla fine della giornata esci dall’auditorium con il sorriso sulle labbra, e non è quello che ti serve al giorno d’oggi? È un intrattenitore con il cuore al posto giusto e, grazie alle esibizioni credibili dell’intero ensemble, vale la pena provare.

70-stelle-film.jpg

Leggi anche | INT: Raj Mehta su Jug Jugg Jeeyo e altri: “Ogni film alla fine deve essere divertente per evocare emozioni”

Leave a Comment