Un poliovirus è stato identificato nelle acque reflue di Londra, secondo l’Agenzia sanitaria britannica


Londra
CNN

I funzionari sanitari del Regno Unito chiedono alle persone che potrebbero non disporre di informazioni aggiornate colpi di poliomielite vaccinarsi dopo poliovirus è stato trovato durante il monitoraggio di routine dei campioni di acque reflue di Londra.

Le indagini sono in corso dopo che diversi virus strettamente correlati sono stati trovati in campioni di acque reflue da Beckton Sewage Treatment Works prelevati tra febbraio e maggio, ha affermato l’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito (UKHSA) in una nota.

“È normale che ogni anno vengano rilevati da 1 a 3 poliovirus ‘simili a un vaccino’ nei campioni di acque reflue britanniche, ma questi sono sempre stati risultati una tantum che non sono stati rilevati nuovamente”, ha affermato l’UKHSA.

“Questi primi risultati si sono verificati quando un individuo vaccinato all’estero con un vaccino contro la poliomielite orale vivo è tornato o si è recato nel Regno Unito e ha ‘escluso’ brevemente vaccini simili al triovirus nelle feci”, ha aggiunto.

Campioni recenti hanno sollevato allarmi poiché il virus ha “continuato ad evolversi” ed è ora classificato come poliovirus di tipo 2 derivato dal vaccino (VDPV 2), che in rari casi può causare malattie gravi, come la paralisi nelle persone non completamente vaccinate . “, ha detto UKHSA.

Non sono stati segnalati casi di virus e il rischio per il pubblico è considerato basso. Ma Vanessa Saliba, consulente epidemiologa dell’UKHSA, ha invitato il pubblico a verificare che la loro vaccinazione contro la poliomielite fosse aggiornata.

“La maggior parte della popolazione del Regno Unito sarà protetta dalla vaccinazione da bambino, ma in alcune comunità a bassa vaccinazione, gli individui potrebbero rimanere a rischio”, ha affermato Saliba in una nota.

“Il rilevamento di VDPV2 suggerisce che è probabile che ci sia una certa prevalenza tra individui strettamente imparentati nel nord e nell’est di Londra e che ora secernono il poliovirus di tipo 2 nelle feci”, aggiunge la dichiarazione.

Da tempo sono in corso importanti campagne di vaccinazione in tutto il mondo per eradicare il poliovirus selvaggio. L’UKHSA ha dichiarato che l’ultimo caso di poliomielite infetto nel Regno Unito è stato confermato nel 1984 e il Regno Unito è stato dichiarato libero dalla poliomielite nel 2003.

I poliovirus derivati ​​dai vaccini, come quelli recentemente identificati a Londra, provengono da un poliovirus attenuato in un vaccino antipolio orale vivo utilizzato in alcune parti del mondo.

Questi virus possono cambiare nel tempo per comportarsi più come un virus di tipo selvaggio e il poliovirus derivato dal vaccino può diffondersi, specialmente tra le persone non vaccinate.

I sintomi della poliomielite comprendono febbre, affaticamento, mal di testa, vomito, torcicollo, dolore agli arti e, in una percentuale molto piccola di casi, paralisi, che spesso è permanente. Non esiste una cura per la poliomielite.

Leave a Comment