Zachary Levi di Shazam rivela di aver avuto un collasso mentale, costringendolo ad andare al “reparto psichiatrico”

Zachary Levi di Shazam ha rivelato di essere “completamente collassato mentalmente” cinque anni fa e di aver pensato di porre fine alla sua vita.

L’attore, 41 anni, ha detto di sì Ha “lottato” con ansia e depressione per gran parte della sua vita, ma non si è reso conto dell’entità dei suoi problemi fino a quando non ha raggiunto il fondo e lo ha costretto a cercare un trattamento in un “reparto psichiatrico”.

Parlare a Il cuore delle cose podcast, ha detto: “Ho avuto a che fare con queste cose per gran parte della mia vita. Non mi rendevo conto che stavo lottando con queste cose fino all’età di 37 anni, circa cinque anni fa, quando sono crollato completamente mentalmente”.

“Stavo pensando di porre fine alla mia vita”: Zachary Levi, Shazam, 41 anni, ha rivelato di aver avuto un collasso mentale, costringendolo ad andare in “reparto psichiatrico” (nella foto del 2021)

Durante la chat lui ricordava di essersi trasferito ad Austin, in Texas, cercando di concentrarsi su compiti comuni come disfare le valigie e persino sistemarsi per il cibo, cosa che ha portato a un attacco di panico in macchina.

Ha detto: “Ho guidato per circa 10 minuti e non sapevo dove mangiare perché non sapevo dove fosse il posto giusto dove mangiare, invece di dire “Zachu, vai a mangiare”.

Aggiunge: “Non importa. Non importa se vai a mangiare la pizza o quel posto cinese o altro. Vai solo a mangiare qualcosa. Se hai fame, vai a prendere qualcosa da mangiare”.

Triste: durante la chat, ha ricordato di essersi trasferito ad Austin, in Texas, cercando di concentrarsi su compiti comuni come disfare le valigie e persino sistemarsi per il cibo, che ha portato a un attacco di panico quando era in macchina (Shazam nella foto)

Triste: durante la chat, ha ricordato di essersi trasferito ad Austin, in Texas, cercando di concentrarsi su compiti comuni come disfare le valigie e persino sistemarsi per il cibo, che ha portato a un attacco di panico quando era in macchina (Shazam nella foto)

Ha continuato: ‘Sono seduto nel mio camion, ricordando vividamente di tenere il volante e di tremare qua e là, come se stessi quasi cercando di scrollarmi di dosso quello che sta succedendo, e sto solo piangendo. Sto solo piangendo. Mi dico: ‘Dio, aiutami.’

La star del discorso Tangled ha detto che stava lottando con pensieri suicidi, che erano particolarmente più difficili perché si è allontanato dalla sua “struttura di supporto” ed è stato portato in ospedale.

Ha onestamente ammesso: “Avevo pensieri molto attivi per porre fine alla mia vita”.

Onesto: Star Tangled ha lottato con pensieri suicidi, il che è stato particolarmente difficile perché si è allontanato dalla sua

Onesto: Star Tangled ha lottato con pensieri suicidi, il che è stato particolarmente difficile perché si è allontanato dalla sua “struttura di supporto” ed è stato portato in ospedale (nella foto nel 2021)

“Non era la prima volta che li avevo. Ero nei luoghi oscuri della mia vita, ma penso di aver avuto persone intorno a me in quei momenti.

Ha continuato: “Stupidamente, penso, penso di aver fatto la scelta giusta quando mi sono trasferito ad Austin. Non credo di averlo fatto nel modo giusto”.

Non mi rendevo conto di correre così forte, ma mi sono trasferito qui e non avevo nessuno.

Big Break: l'attore è diventato famoso nella serie comica Chuck (nella foto con la rappresentante Yvonne Strahovski nel 2010)

Big Break: l’attore è diventato famoso nella serie comica Chuck (nella foto con la rappresentante Yvonne Strahovski nel 2010)

“Non avevo una struttura portante. … Quindi in questo momento particolare, sono qui in questa bellissima città, ma fondamentalmente da solo, e sono di nuovo circondato dall’oscurità. Le bugie mi sussurrano all’orecchio e il fallimento che ho sentito è stato sufficiente per dire: “Zach, non credo che tu possa uscirne”.

Su suggerimento di un “caro amico”, Zachary ha cercato cure in un reparto psichiatrico, dove ha subito “una terapia intensiva che cambia e salva la vita” per tre settimane.

E in questi giorni, l’attore Chuck risolve i suoi problemi di salute mentale con dieta, esercizio fisico e buone abitudini di sonno, oltre che con la sua fede.

Ha detto: “La preghiera e la meditazione sono molto importanti, che penso siano anche in qualche modo sinonimi per alcuni aspetti. A volte la mia preghiera è una meditazione. A volte sono solo lì e permetto a Dio di prendere il controllo di ciò che è il tempo. ”

L’intero episodio del podcast uscirà il 28 luglio.

Più felice: l'attore Chuck risolve i suoi problemi di salute mentale con dieta, esercizio fisico e buone abitudini di sonno oggi, così come la sua fede (nella foto con gli attori di Shazam 2 (LR) Asher Angel, Helen Mirrn, Zachary e Jack Dylan Grazer).

Più felice: l’attore Chuck risolve i suoi problemi di salute mentale con dieta, esercizio fisico e buone abitudini di sonno oggi, così come la sua fede (nella foto con gli attori di Shazam 2 (LR) Asher Angel, Helen Mirrn, Zachary e Jack Dylan Grazer).

Leave a Comment